Home Guide Guide di Base Come richiedere nuovi Pokéstop – Guida base

Come richiedere nuovi Pokéstop – Guida base

2156

(aggiornato al 16 Settembre 2019 – a cura di Nanoteck e DamyZoriginal. Ringraziamo di cuore HikerTsael e la sua community portoghese per gli screen della funzionalità italiana ottenuti in territorio dove questa funzione è attualmente attiva.)

Dopo oltre 2 anni dall’uscita di Pokémon GO Niantic ha “finalmente” implementato la possibilità di creare Pokéstop e palestre. Anche se per adesso questa feature è disponibile solamente per gli allenatori di Livello 40, purché maggiorenni, attivandolo dapprima in pochi paesi come Corea del Sud, Costarica, Vietnam, Messico, per poi estendere la funzionalità anche in Europa, precisamente in Svezia, Finlandia, Portogallo, Germania, Danimarca. Entro fine anno dovrebbe arrivare in tutto il resto del mondo.

Vediamo come funziona!

Come prima cosa bisognerà andare nelle impostazioni del profilo, selezionare il tasto “NUOVO POKÉSTOP” e scorrere le varie schermate che il gioco ci propone, nel quale spiega brevemente come proporre un Pokéstop in maniera valida per far sì che poi venga approvato.

Schermata Impostazioni con tasto "Nuovo Pokéstop"
Schermata Impostazioni con tasto “Nuovo Pokéstop”
Spiegazione Pokéstop - Schermata 1
Spiegazione Pokéstop – Schermata 1
Spiegazione Pokéstop - Schermata 2
Spiegazione Pokéstop – Schermata 2
Spiegazione Pokéstop - Schermata 3
Spiegazione Pokéstop – Schermata 3

Proseguendo verrà richiesta la posizione esatta dove lo si vuole creare. Non sarà possibile far scorrere la mappa più di qualche metro. Il segnalino rosso si potrà posizionare solamente all’interno dell’area proposta. In altre parole, nel momento in cui noi clicchiamo nelle impostazioni il tasto “NUOVO POKÉSTOP“, il gioco catturerà in maniera silenziosa una parte di mappa che ci verrà proposta poi in questo momento, anche se nel frattempo ci siamo spostati di svariati metri/chilometri. Occorrerà quindi essere sul posto fisicamente quando si vorranno proporre nuovi Pokéstop, a differenza di Ingress.

Impostazione della posizione
Impostazione della posizione

Una volta segnalata la posizione la procedura guidata ci chiederà di fare due foto. Prima una foto che verrà poi mostrata all’interno del dischetto azzurro, e dopo un’altra foto che verrà solamente mostrata ai valutatori in fase di approvazione della richiesta. Questa seconda foto – comunemente chiamata “foto di supporto” – servirà per aiutare gli stessi valutatori a capire se la richiesta rispecchia i requisiti di approvazione (ad esempio se il Pokéstop si trova in un luogo sicuro) e contestualizzare il punto di interesse proposto nell’ambiente in cui si trova.

Basterà aggiungere poi il Nome che gli si vuole dare e una piccola descrizione.

Spiegazione foto per il Pokéstop
Spiegazione foto per il Pokéstop
Schermata conferma foto scattata
Schermata conferma foto scattata
Spiegazione foto di supporto
Spiegazione foto di supporto
Schermata conferma foto di supporto
Schermata conferma foto di supporto
Schermata spiegazione titolo e descrizione
Schermata spiegazione titolo e descrizione
Schermata inserimento nome
Schermata inserimento nome

Nella penultima schermata proposta ci sarà un riepilogo della sottoscrizione e il tasto “CONFERMA“.

Schermata riepilogativa di richiesta Pokéstop
Schermata riepilogativa di richiesta Pokéstop

Come ultima schermata ci viene chiesto di scrivere delle informazioni aggiuntive, che NON saranno visibili nel gioco ma che saranno lette dai valutatori (agenti di Ingress L12+ che usano OPR). Ad esempio, si può scrivere “il candidato è visibile da satellite” oppure “ben visibile da Street View”, ecc.

Schermata di inserimento informazioni aggiuntive
Schermata di inserimento informazioni aggiuntive

Una volta inserite tutte queste informazioni e confermato, riceveremo una mail di conferma di invio della richiesta. Fatto ciò, dovremo solo attendere che la richiesta venga del tutto esaminata dai valutatori di Ingress. A revisione completata, riceveremo un messaggio e-mail di conferma in cui ci verrà notificato l’esito. Se verrà accettata, dovremo aspettare le ore 19.45 circa per vedere il nuovo Pokéstop (o palestra) in Pokémon Go, e comunque sarà visibile non prima di 9 ore dalla ricezione della conferma.

Consigli per non incorrere a un rifiuto

Prestate attenzione quando richiedete un portale, perché i valutatori avranno molti punti da giudicare sul vostro candidato. Quindi, assicuratevi di:

  • Scegliete con cura la posizione. Sarà il punto dove verrà posizionato il Pokéstop o palestra che sarà, dovrà essere più accurato possibile, al massimo di pochi metri dal punto reale; fate inoltre particolare attenzione che sia accessibile in sicurezza (non sono ammessi portali su rotonde stradali, a meno che non abbiano un passaggio pedonale sicuro che dovrete rendere evidente nella foto di supporto). Tenete ben presente che per essere accettato il Pokéstop dovrà essere raggiungibile totalmente, quindi il nostro avatar di gioco dovrà poterlo “toccare”. Quindi, non va bene che sia in un luogo di una casa privata unifamiliare o luoghi inaccessibili al pubblico come caserme o ville storiche a uso privato. La scarsa accessibilità o sicurezza di un portale sono tra i primi motivi di bocciatura o addirittura di successiva rimozione del gioco in caso di accettazione;
  • Scattare una foto fatta bene. Deve essere nitida, non sfocata, preferibilmente scattata di giorno; che non inquadri persone riconoscibili, che non abbia elementi di troppo, che non si vedano targhe leggibili di veicoli. NON scattate foto restando visibilmente all’interno della propria automobile e prestate attenzione a non fotografare il vostro dito o altre parti del corpo. Se la tua foto non rispetta i requisiti citati, nonostante la validità del candidato potrebbe essere rifiutato;
  • Scegliete con cura la foto di supporto. Può anche essere un collage di articoli che garantiscono la veridicità del punto di interesse richiesto, o una semplice foto di un particolare (tipo il cartello di un parco) o del punto di interesse fotografato da un’altra angolazione o a distanza per far capire come trovarlo. Se ben sfruttata, la foto di supporto più risultare decisiva;
  • Usare un Titolo accurato. Non siate generici, ma più specifici possibile. Ad esempio, è preferibile un titolo come “Area giochi Via Manzoni” che un generico “Area giochi”. Evitate più possibile inglesismi come “Playground”. Non inserite nomi di giocatori o che si riferiscono a giochi Niantic. Titoli che non rispettano questi requisiti potrebbero essere rifiutati malamente;
  • Usare una Descrizione accurata. La descrizione è obbligatoria, ma fate attenzione a scriverla di vostro pugno, non è consentito copiare e incollare descrizioni di altre fonti seppur fatte bene (potete cambiare qualche frase o parola, sarebbe sufficiente). Nessun riferimento al gioco, a OPR o alla valutazione del candidato, potete usare le info aggiuntive per questo;
  • Usare un testo aggiuntivo puro e semplice. Se avete link a siti che garantiscono la veridicità o l’importanza del vostro candidato, inseriteli pure. NON scrivete consigli sulla valutazione tipo “da linee guida questo portale è valido” in quanto alcuni valutatori permalosi potrebbero far dispetto. Evitate più possibile di far riferimenti a celle o a Pokémon Go (tipo “mi serve per far nascere una palestra” oppure “l’ho spostato di pochi metri per farlo entrare in un’altra cella”), alcuni valutatori rifiutano i candidati provenienti da Pokémon Go (sbagliando totalmente!)
  • Infine, controllate per bene Google Maps e Street View. Il candidato dovrà vedersi chiaramente, se in alcuni casi la visibilità da satellite è sufficiente (nel caso di campi sportivi ad esempio) in altri è necessario che si veda da Street View. Se così non fosse, scaricate l’app “Street View” dallo Store del vostro telefono e “perdete” 2 minuti del vostro tempo per fare una fotosfera completa. Se lo fate e il vostro candidato è valido, la percentuale di accettazione sale in maniera vertiginosa.

Speriamo che tutti questi consigli vi tornino utili nelle vostre richieste. Vi auguriamo buona esplorazione e scoperte, allenatori!

Italian League