Home Guide Guide di Base I Pokémon Regionali

I Pokémon Regionali

6136

Ti sei sempre chiesto come mai tu non abbia mai incontrato alcuni Pokémon in particolare? Hai degli spiacevoli numeri all’interno del Pokédex che non riesci a spiegarti? Niente paura l’Italian League ti aiuterà a scoprire dove è possibile ottenere tutti i Pokémon finora non presenti nel tuo Pokédex.

Forse non lo sai, ma esistono alcuni Pokémon denominati “regionali” che appaiono solo in determinate zone del mondo, oppure possono essere incontrati durante eventi speciali grazie alle cosiddette “migrazioni”. Ecco una mappa con tutti i Pokémon regionali. Cliccala per guardarla in alta definizione.

Ma vediamo nel dettaglio quali sono i regionali di ogni generazione.

Per quanto riguarda la prima generazione, i Pokémon regionali sono quattro: Mr. Mime, Farfetch’d, Kangaskhan e Tauros. Attualmente essi sono ottenibili ognuno in una parte del mondo diversa, nello specifico Mr. Mime in Europa, Farfetch’d in Giappone, Corea del Sud e alcune aree dell’Asia, Kangaskhan in Australia e Tauros a Sud del Canada e negli Stati Uniti d’America (escluse alcune zone a Sud). I giocatori più longevi, però, ricorderanno che essi sono stati protagonisti di alcuni eventi, in cui è stato possibile catturarli anche nel resto del mondo. Ad esempio, durante il PokémonGOTravel nel novembre del 2017 è stato possibile avvistare Farfetch’d in tutto il mondo e Kangaskhan in Asia oppure con l’Ultrabonus di ottobre 2018 è stato possibile schiudere tutti e quattro i Pokémon in tutto il mondo. Per noi italiani, inoltre, è stato possibile catturare Kangaskhan in uno speciale evento dedicato alle città di Roma, Milano e Napoli nell’agosto 2017.

I regionali della seconda generazione sono solamente due: Heracross e Corsola; il primo è ottenibile giocando in America centrale e del Sud più la parte meridionale della Florida, mentre il secondo si può trovare solamente sulle coste della fascia compresa tra i due Tropici. A differenza dei regionali di prima generazione, Heracross e Corsola hanno effettuato pochi spostamenti; nello specifico Heracross ha partecipato al Pokémon GO Fest di luglio 2017 apparendo per la prima volta a Chicago, mentre Corsola ha visitato l’Europa nel luglio 2018 e il Tennessee nell’agosto 2018.

Nella terza generazione, invece, i regionali sono più numerosi e hanno caratteristiche anche diverse da quelli delle altre due generazioni. In India e nel Sud-Est asiatico potremo incontrare Torkoal, che ha fatto la sua unica apparizione al di fuori del suo habitat in America durante il Pokémon GO Fest di Chicago; in Nuova Zelanda, Figi, Vanuatu e in altre isole del Pacifico -se saremo fortunati- potremo invece imbatterci in Relicanth, il quale si è spostato solamente due volte per visitare il Taiwan e il Brasile durante due zone Safari; in una zona abbastanza vasta che comprende, tra le altre, Africa, sud della Spagna, Creta, Isole Canarie, Cipro, Malta ed Israele, possiamo incontrare Tropius, che invece ha lasciato la sua patria solamente per visitare il Giappone in una zona Safari e la Corea del Sud per la Pokémon GO Week. Due regionali particolari sono Volbeat e Illumise, che si trovano uno in Europa, Asia, Oceania e l’altro Africa, Paesi arabi, America del Nord, Centrale e del Sud e non hanno mai subito migrazoni.

Veniamo alla quarta generazione, dove i Pokémon regionali sono solamente tre e non sono ancora stati oggetto di nessuna migrazione. Troviamo dunque Pachirisu nel Nord del Canada, Alaska e Russia; Chatot a sud dell’Equatore, per la precisione in Sud Africa, Australia, Nuova Zelanda, Brasile, Uruguay, Argentina, Cile, Paraguay etc.; Carnivine nel Sud-est degli Stati Uniti d’America, per la precisione in Florida, Tennessee, Alabama, Carolina del Nord e del Sud.

Esistono poi alcuni regionali atipici, che hanno passato solo un piccolo periodo nelle loro prime zone di pertinenza e poi hanno subito una migrazione definitiva. Dall’8 dicembre 2017 al 5 gennaio 2018, ad esempio, Zangoose è stato disponibile in Africa, Paesi arabi, America del Nord, Centrale e del Sud, mentre Seviper è stato disponibile in Europa, Asia, Oceania e Groenlandia orientale per poi scambiarsi dal 6 gennaio 2018. Dal 23 gennaio al 21 giugno 2018 in Europa, Asia, Oceania è stato possibile trovare Lunatone, mentre in Africa, Paesi arabi, America del Nord, Centrale e del Sud Solrock, mentre dal 22 giugno si sono invertiti.

Infine ci sono due Pokémon che sono stati regionali solo per un po’ e poi sono diventati disponibili in tutto il mondo: Plusle e Minun, che dal 10 febbraio 2018 è possibile trovare dovunque nel mondo, anche in versione cromatica.

Allora, sei pronto ad esplorare il mondo per poter completare il Pokédex?

Italian League